Natale si avvicina… e cogliamo l’occasione per scambiare due parole con il nostro Presidentissimo che, oltre a fare gli auguri, ci farà il punto della stagione biancorossa.

– Caro Presidente, buongiorno… il 2019 va a concludersi vedendo la Pallacanestro Codroipese attiva su vari fronti…

“Si, annata intensa, ma le nostre stagioni non sono mai né rilassanti né banali. Questo 2019 però lo dobbiamo ricordare per varie cose che hanno interessato sia la nostra prima squadra sia il settore giovanile.

Un cenno in primis ai due principali risultati tecnici conseguiti.

La fantastica promozione in C Gold della nostra Bluenergy Group che, sotto la rinnovata guida tecnica del duo Franceschin-Maran, ha chiuso la stagione regolare in prima posizione, vincendo poi con un secco 2-0 secco la finalissima contro uno squadrone come Pordenone, costruito per vincere il titolo senza se e senza ma. Oltre alla gioia per la vittoria, resterà indelebile il ricordo della curva codroipese colorata di rosso al Forum di Pordenone: 200 tifosi scatenati ma correttissimi che hanno creato una cornice fantastica e indimenticabile a questa promozione.

Seconda menzione, probabilmente ancora più bella e incredibile, va alle nostre ragazze 2005 della PreSystem che, sotto la guida di coach Terenzani, hanno portato a casa un immenso e unico quarto posto nazionale nella categoria Under 14. La cartolina della partita contro Roma, anche se chiusa con una sconfitta, è qualcosa che deve restare nei nostri cuori. Bravissime le ragazze, i genitori, lo staff tecnico..”

– Ma poi come sempre le stagioni proseguono e iniziano nuovamente i test e i campionati

“Eh si, siamo ripartiti con tante squadre, con staff tecnici rinnovati su vari gruppi, con gli spazi delle palestre che non sono mai sufficienti.

Ma siamo partiti bene e come sempre portando alto il vessillo di questo sodalizio sportivo che dal 1956 macina numeri e risultati, ma soprattutto permette a oltre 200 bimbi e bimbe, ragazzi e ragazze, di fare sport in un ambiente strutturato, con preparatori di ottimo livello, allenandosi per le loro partite ma soprattutto formandosi come persone.

Perché il valore dello sport come scuola di vita resta unico e insostituibile.”

– Un pensiero quindi, in occasione del Natale, a chi?

“A chi, in ogni forma e modo, magari senza mai avere i riflettori addosso, ci dà una mano: volontari, enti, sponsor, i membri del direttivo, le nostre famiglie (a cui chiedo vicinanza e comprensione quando sbagliamo, perché tutti ogni tanto sbagliamo). Tanti tasselli di un mosaico virtuoso e bellissimo.

Un enorme grazie a tutti e un augurio che questo sia un Natale sereno e che il 2020 sia un buon anno, un anno di salute, di pace e, lasciatemelo dire, di buon basket.”

Post correlati