Mestre – Nell’ultimo incontro del 2016 la Bluenergy, che deve rinunciare a Sant, esce malamente sconfitta dalla trasferta di Mestre non riuscendo ad arginare un devastante Bjegovic e a causa di un brutto secondo tempo in cui subisce 54 punti.

Codroipo inizia bene l’incontro e fa la sua partita giocando punto a punto ma deve fare i conti con la serata super del croato Duro Bjegovic (38 punti – 22 già a metà partita – con 7/14 da due, 5/7 da tre, 9/10 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 assist, 7 falli subiti e 49 di valutazione); a metà partita il punteggio è 43-41 a favore di Mestre.

Nella ripresa, la Bluenergy rientra in campo un po’ in affanno facendo molta fatica in entrambi i lati del campo nonostante ci metta impegno e cerchi di non farsi sfuggire di mano la partita, mentre i padroni di casa ne approfittano per acquisire un vantaggio importante e andare all’ultima pausa a +13 sul 69-56. Nell’ultimo quarto la Bluenergy lotta confusamente per riportare in carreggiata l’incontro ma continua a faticare molto e non riesce a recuperare lo scarto, così Mestre non ha particolari problemi per controllare la gara e chiuderla sul 97-71 finale.

Il prossimo turno (sabato 7 gennaio alle ore 18.30), la Bluenergy ospiterà tra le mura amiche il Gruppo SME Caorle.

 

Serie C Gold: Emme Retail Mestre – Bluenergy Codroipo 97-71

Emme Retail Mestre: Saintilus 12, Fabris 14, Prete 3, Rosada 4, Maran 9, Segato ne, Bjegovic 38, Bedin ne, Cucchi 7, Gomirato 2, Tagliapietra, Tonetti 8. Allenatore: Toffanin.

Bluenergy Codroipo: Massimiliano Moretti 6, Dell’Angela ne, Nata 11, Girardo 9, Matteo Moretti 4, Umberto Nobile 17, Trevisan ne, Venaruzzo 5, Macaro 4, Infanti 10, Maghet 5. Allenatore: Portelli.

Parziali: 23-18, 43-41, 69-56, 97-71

NoteMestre: Tiri liberi 24/30, Tiri da due 26/54, Tiri da tre 7/18, Rimbalzi 50, Assist 18. Codroipo: Tiri liberi 13/17, Tiri da due 20/44, Tiri da tre 6/21, Rimbalzi 29, Assist 20.

Usciti per falli: Maghet. Fallo tecnico a Infanti al 26’, a Nata al 34’ e a Maghet al 36’.

Arbitri: Giovanni Bastianel di San Vendemiano (TV) e Giovanni Pinna di Salgareda (TV)