«L’esperienza dell’Interzona, nonostante le sconfitte, è stata davvero gratificante. Il risultato è figlio soprattutto di un gap fisico e atletico. I ragazzi si sono battuti con tutte le loro forze per restare aggrappati alle partite e non hanno mai mollato. Ci ha fatto piacere ricevere i complimenti di tutte e tre le avversarie che a detta loro hanno dovuto impegnarsi a fondo per vincere. Con questo gruppo siamo arrivati alla fine di un ciclo e con molta emozione mi sento di ringraziare tutti i ragazzi per l’impegno e i sacrifici che hanno saputo fare anche nei momenti difficili e la fiducia che hanno avuto in me, perché anche quando le cose non andavano bene hanno continuato a venire in palestra lavorando più duramente rendendomi un allenatore migliore e soprattutto molto fortunato nell’allenarli. In 4 anni ci sono stati grandi miglioramenti individuali e anche enormi soddisfazioni di gruppo (1 coppa primavera, 2 campionati Under 18 Elite, 1 spareggio vinto e l’Interzona) che hanno fatto entrare questo gruppo nella storia di questa Società  e che rimarranno indelebili e piacevoli ricordi.»