La Bluenergy arriva al prossimo impegno casalingo con un bottino di una vittoria ottenuta all’esordio contro Castelfranco e due sconfitte rimediate negli ultimi due incontri contro Montebelluna e Monfalcone; la sconfitta di Monfalcone è stata frutto di un blackout tra il 2° e il 3° periodo a cui si è aggiunta l’assenza di Nata e i problemi di falli di Macaro e a nulla è bastata l’ottima prova di Girardo, autore di 24 punti con 7/9 da due, 2/2 da tre, 7 rimbalzi, 4 falli subiti e 29 di valutazione. Comunque è stata positiva la reazione avvenuta a partire dalla fine del 3° quarto grazie all’aumento dell’intensità difensiva a tutto campo con cui Codroipo è riuscito ad arrivare fino a -6 (64-58) dopo essere sprofondata a -20 sul 54-34. È un buon punto di partenza.

Il prossimo avversario è Bassano, squadra che Codroipo ha già affrontato nel 2005/2006 e nel 2006/2007 e che la passata stagione si è salvata ai playout contro Conegliano, mentre in questo campionato ha finora ottenuto 4 punti frutto di due vittorie (contro Montebelluna e Monfalcone) e una sconfitta, rimediata nell’ultimo turno contro Oderzo. Si tratta di una formazione che si è molto rinnovata e ringiovanita rispetto all’anno scorso, è la squadra più giovane del campionato e per molti ragazzi si tratta dell’esordio in C Gold. Dalla passata stagione sono stati confermati il capitano Stefano Gallea (12 punti e 10.67 rimbalzi di media), Michael Salvato (13 punti di media), Pietro Meneghin, Efe Idiaru e Luca Zonta, che sta ancora recuperando da un infortunio al ginocchio; a questi si aggiunge Aleksa Nikolić (ala di 198 cm classe 1999), il miglior realizzatore della squadra con 18 punti e 10.33 rimbalzi di media a partita: si tratta di un giocatore nativo di Belgrado che ha anche vestito la divisa della nazionale giovanile serba e che ha già militato a Bassano la scorsa stagione.

Post correlati