Gorizia – Pronti via e siamo sotto 4-0 dopo un minuto. Finisce qui la paura, le nostre ragazze concedono solo altri 7 punti alle avversarie in 19 minuti e andiamo al riposo sul rassicurante 11-23. Quando difendono così non è facile far canestro alle nostre. Chiudono spazi e sporcano tutto. Costringono le avversarie, soprattutto la temibile top scorer del campionato Anna Turel, a fare un’enorme fatica per trovare la strada del canestro.

Nel terzo quarto consolidiamo il vantaggio sul 21-36. L’ultimo periodo, meno intenso ma sotto controllo, ci traghetta a un’altra importante vittoria in questo girone finale.

Ci si può commuovere a una partita di basket? Si! Avviene al minuto 8 del primo quarto. Dopo due stagioni di sofferenza, a causa di un grave infortunio di gioco, sul cubo dei cambi si risiede Francesca Spadaccio. Appena mette il piede in campo l’infinita attesa si trasforma in un’infinita emozione che coinvolge tutti. Al minuto 9 spara la sua risposta alla sfortuna: primo tiro e primi due punti. Anche la retina bacia il suo ritorno. Manca ancora all’appello un’altra Francesca. A breve riproveremo la stessa gioia con lei.