Codroipo – La Tir Italia approccia alla gara con la corazzata Trieste senza timori reverenziali, in svantaggio di un possesso nei primi minuti (7-10 al 5’) i padroni di casa iniziano a imporre il proprio gioco pareggiando al 6’ con Bartoli e andando al +5 con Costantini e Valoppi sul 15-10 all’8’ che costringe la panchina della Pall. Trieste a chiamare timeout. Codroipo chiude il primo quarto in vantaggio (17-15) grazie alle accelerate di Pignaton che continua le sue scorribande nel pitturato triestino aggiornando il massimo vantaggio interno sul 21-15 al 13’. In sequenza Rizzi, Costantini e Bartoli fanno volare la Tir Italia sul 25-16 del 16’ forzando il secondo timeout ospite. Trieste si riavvicina (25-20 al 18’) ma la difesa codroipese regge nonostante l’evidente gap fisico mettendo in difficoltà i giuliani che vengono spinti di nuovo a -8 (32-24) grazie alle conclusioni in lunetta di Pignaton e Bartoli.

Codroipo va al riposo sul 34-27 ma al rientro in campo la fame dei ragazzi di coach Silvani è ancora tanta, i ritmi codroipesi sono insostenibili per la Pall. Trieste che dopo 5 minuti del terzo periodo è finita a -12 con le iniziative in contropiede di Rizzi e Costantini (42-30). Il coach triestino Nocera si gioca la carta della zona che inizia a limitare l’attacco codroipese mentre a limitare la difesa ci pensa la coppia arbitrale non concedendo più alcun tipo di contatto ai difensori di casa e rifilando un tecnico ingiusto a Rizzi. L’ultimo quarto inizia dal 52-51 interno con Trieste ancora a zona che approfitta del momento per sorpassare e andare al +6 (53-59 al 33’). Nel successivo attacco codroipese Rizzi ormai preso di mira senza motivo dalla coppia arbitrale viene punito con un inesistente fallo in attacco mentre nella metà campo fioccano i viaggi in lunetta per la compagine triestina (17 tiri liberi a 6 nei secondi 20 minuti di gioco oltre ai complessivi 24 falli a 14). Nell’azione immediatamente successiva con attacco interno un evidente tocco di piede triestino non sanzionato porta alle giuste proteste casalinghe e a farne ne spese è ancora Rizzi che viene espulso per secondo tecnico. La coppia arbitrale, nonostante abbia aperto la strada alla Pall. Trieste per il +10 (53-63 al 35’), non ha fatto i conti con l’orgoglio dei padroni di casa che non si danno per vinti continuando a lottare: la tripla di Bartoli vale il -7 e Casagrande sigla il -5 a 3 minuti e 45 secondi dalla fine. Sul -4 con Bartoli in contropiede non viene sanzionato un evidente fallo e Trieste con quattro viaggi in lunetta consecutivi torna a +7 al 39’ chiudendo di fatto la contesa. 

Il prossimo impegno per l’Under 18 Eccellenza sarà mercoledì 30 novembre alle ore 19.15 a Cervignano.

 

Tir Italia Codroipo: Favaretto, Casagrande 5, Bartoli 16, Miani 5, Pignaton 9, Salvador, Valoppi 7, Rizzi 9, Costantini 13, Golin. Allenatore: Silvani.

Parziali: 17-15; 17-12; 18-24; 12-19

Arbitri: Francesco Carbonera di Cervignano del Friuli e Christian Calabrese di Tavagnacco

Post correlati